Uscita anticipata

TOY STORY 4

Da mercoledì 26 giugno 2019

Ingresso a tariffa intera € 8,00

 

 
L’arrivo di Forky, una forchetta riadattata a giocattolo, nella cameretta di Bonnie dove vivono Woody, Buzz Lighyear e i loro amici, dà il via a un’avventura che porterà ancora una volta i protagonisti fuori dal loro mondo. Il giocattolo da ritrovare e salvare è la pastorella Bo Peep, vecchia fiamma di Woody. L’attesa è finita: Toy Story 4 è finalmente pronto, uscirà il 21 giugno prossimo negli Stati Uniti e in Inghilterra e la settimana successiva in tutto il mondo.

«Credo che il motivo per cui i film di Toy Story siano così divertenti sono i personaggi. Parte dell’emozione di un episodio sta nel scoprire personaggi nuovi e vedere come interagiscono con i vecchi. È divertente ritrovare quelli che già conosciamo, ma sarà assolutamente eccitante per il pubblico incontrare quelli che abbiamo appositamente creato per questa storia».
Josh Cooley, regista
Dal lontano novembre 2014, quando Walt Disney e Pixar confermarono ufficialmente che il quarto episodio della saga sarebbe stato distribuito nel giugno 2016, continui incidenti di percorso hanno infatti spinto ogni volta in avanti l’uscita. Prima le voci di corridoio che già si susseguivano fin dal 2010, anno di Toy Story 3 – La grande fuga; poi l’annuncio della regia di John Lasseter, su un soggetto firmato da lui stesso, Pete Docter, Andrew Stanton e Lee Unkrich; poi lo slittamento al giugno 2018 per far posto a Cars 3 e infine l’annuncio dell’uscita nell’estate 2019, anche qui per far posto a un film più avanti nella produzione (Gli incredibili 2).

Nel frattempo, il doppiatore di Mr Potato, il comico Don Rickles, è scomparso; Lassetter, travolto dall’accusa di comportamenti poco adeguati coi dipendenti, ha lasciato la regia (affidata a Josh Cooley, già co-sceneggiatore e direttore delle animazioni per Inside Out) e annunciato l’ipotesi di un addio alla Pixar; gli sceneggiatori Rashida Jones e Will McCormack hanno abbandonato il progetto per divergenze con la Disney, sostituiti da Stephany Folsom… Una lavorazione molto travagliata per quello che in molti reputano un’aggiunta non necessaria a una saga in realtà perfettamente conclusa dall’ultimo episodio, con la fine del rapporto fra Woody e l’ormai cresciuto Andy.

Per quanto riguarda l’edizione italiana, il cambiamento più triste riguarderà certamente la voce di Woody, dopo la scomparsa lo scorso marzo di Fabrizio Frizzi: la distribuzione ha chiamato al suo posto Angelo Maggi, storico doppiatore di Tom Hanks che in originale presta la voce a Woody.

Tutto ciò che sappiamo di Toy Story 4, al di là della stringata sinossi resa nota, sono due teaser usciti a fine novembre 2018, dai quali si evincono tre nuovi arrivi: Mr Fork, una forchetta riadattata a giocattolo che urla la sua disperazione per il destino toccatogli (causando un capitombolo di tutti i protagonisti del film sulle note di “Both Sides Now” di Joni Mitchell), e un pulcino e un coniglio di peluche doppiati in originale dal Jordan Peele regista di Scappa – Get Out e da Keegan-Michael Key. Tra le novità annunciate, l’aggiunta al cast di doppiatori di Patricia Arquette e addirittura Keanu Reeves.

Immagini & Video

1video 7immagini

Spettacoli

Scegli il Cinema

  • CinemaCity