Quattro medici molto amici tra loro – Umberto, Lucia, Amedeo e il suo assistente Corrado – sono tanto brillanti in sala operatoria quanto problematici, irrisolti e paranoici nel loro privato ma, spalleggiandosi l’un l’altro, sono riusciti a costruire un rapporto di amicizia e complicità tra loro che va ben oltre la carriera. Uniti ormai da anni e molto affiatati, la loro vita viene scandita anche dai continui scherzi con cui gli altri tre tartassano da sempre il povero Amedeo che, uomo di buon cuore e piuttosto boccalone, è sempre un obiettivo fin troppo facile per le prese in giro. La routine però si capovolge inaspettatamente quando Umberto, Lucia e Corrado scoprono che il loro amico è gravemente ammalato ma nessuno ha il coraggio di dirlo al diretto interessato: il quartetto si imbarca così in un lungo viaggio che attraversa il sud Italia per cercare di creare l’occasione giusta in cui confidare ad Amedeo la difficile verità sul suo stato di salute.

Si vive una volta sola è il 27esimo film da regista e sceneggiatore di Carlo Verdone ed esce esattamente a quarant’anni di distanza da Un sacco bello, esordio dell’artista romano dietro la macchina da presa ed oggi ritenuto un autentico classico.

Si vive una volta sola vede un Verdone immerso in una storia più corale, dov’è veramente difficile individuare un protagonista assoluto tra i quattro personaggi principali. Questo segna una differenza con gli ultimi lavori dell’autore di Borotalco e Viaggi di nozze, che negli ultimi anni aveva privilegiato storie che si concentrassero più sul protagonista o su una coppia di personaggi centrali, mentre rivela che ha collaborato alla stesura della sceneggiatura Giovanni Veronesi, regista e autore che spesso ama gestire dei cast molto nutriti e tanti attori di talento al punto da farne un marchio piuttosto riconoscibile. Ultimo co-autore del copione è invece Pasquale Plastino, collaboratore di fiducia di Verdone fin dalla metà degli anni 90 (i due hanno realizzato insieme ben tredici film).

Verdone è ovviamente uno dei quattro protagonisti e interpreta Umberto, il professorone dell’équipe medica. Al suo fianco troviamo tre attori di grande talento e fama quali: Rocco Papaleo nei panni di Amedeo, in un ruolo che gli calza a pennello, Anna Foglietta nel ruolo della nevrastenica Lucia e Max Tortora che presta il suo viso al casanova Corrado. Completano il cast Mariana Falace e Sergio Múñiz, che alcuni ricorderanno in diverse fiction televisive e qualche reality show.

Immagini & Video

1video

Spettacoli

Acquista
  • 17.40
  • 20.20
  • 22.45