In Programmazione


gold-card
 

PRINCIPESSA MONONOKE

In sala solo il 18-19-20 LUGLIO 2022

Tariffa intera € 7,00

Una principessa guerriera lotta per difendere la sua foresta.

In seguito allo scontro con un animale posseduto da un demone il principe Ashitaka viene contaminato da una maledizione mortale. Si mette dunque in viaggio per scoprirne l’origine e chiedere una cura al grande Dio Bestia, l’unico in grado di guarirlo. Arrivato nelle regioni da cui proveniva la bestia scopre una guerra tra uomini e una forma primitiva di animali della foresta, giganti, senzienti e aiutati da quella che chiamano la Principessa Spettro, una ragazza cresciuta dai lupi che ha rinnegato gli uomini. Dall’altra parte gli uomini, capitanati da Lady Eboshi che gestisce con amore, giustizia e pietà il suo villaggio di fabbri, vogliono lavorare la montagna e abbattere gli alberi per poter estrarre il ferro (fonte di ricchezza). In mezzo un gruppo di monaci cerca di fomentare gli uomini ad uccidere il Dio Bestia e rubarne la testa perchè, si dice, fornisca l’eterna giovinezza.
Il più avventuroso e apparentemente il più canonico film di Hayao Miyazaki è stato quello che l’ha reso definitivamente famoso in Occidente anche presso il grande pubblico, il primo distribuito in America da una grande major. Arrivò in Italia in un’edizione tradotta molto male che ne modificava il senso, la lingua e alcune frasi semplificandolo per renderlo più comprensibile ai bambini. Ora che i diritti li ha acquisiti la Lucky Red ritorna al cinema ritradotto e ridoppiato. Il risultato è oltre ogni immaginazione e si può parlare per molti versi di un altro film, lontano da molte cose che pensiamo appartenere a Miyazaki (certi dialoghi impressionano per efferatezza) e dotato di un’aulicità nel registro parlato che ne modifica l’aria generale.

LE VOCI SOLE

In sala solo il 05-06-07 LUGLIO 2022

Tariffa a tariffa intera € 7,00

Una coppia, lontana per esigenze lavorative, si ritrova famosa dopo la pubblicazione di un video sul web.

L’esordio al lungometraggio di Brusa e Scotuzzi racconta di una famiglia che scopre come la celebrità inaspettata abbia un costo altissimo. L’enorme fornace, ipnotica e mostruosa, che ospita il film in lunghe sequenze evocative, ospita anche i turni alienanti di Giovanni, entrato nel girone dantesco degli italiani costretti a trasferirsi all’estero dopo aver perso il lavoro in pandemia. È la Polonia la meta di Giovanni (Giovanni Storti) e l’unica ancora di salvezza per evitare di disgregare i membri della famiglia sono le videochiamate con la moglie (Alessandra Faiella). Così, per tenere viva la connessione, si cena insieme a millecinquecento chilometri di distanza e poi si cerca di fare insieme un piatto di spaghetti. Ma il web è in agguato e quel video intimo diventa virale e i due protagonisti, coadiuvati da Pietro il figlio adolescente (Davide Calgaro), diventano famosi loro malgrado.


gold-card
 

Info & Aggiornamenti

Regole e consigli

Norme di comportamento all’interno di CinemaCity.

Domande frequenti

Trova qui le risposte alle domande più frequenti.